Ciao, mi chiamo Alessandro e mi occupo di comunicazione e marketing (sia online che offline).

Con la fiducia che contraddistingue i ventenni, cinque anni fa mi sono laureato in archeologia “in un paese di ruderi, più moderni che antichi” (cit.). La realtà mi ha colpito dritto in faccia, allora ho deciso di studiare comunicazione, management e nuovi media.

Ho scritto (e ogni tanto scrivo ancora) di beni culturali, archeologia e musei. Per #svegliamuseo, ho studiato e praticato tecniche nuove e sempre diverse di storytelling e mi sono occupato di content management.

Una delle cose che mi riesce meglio è scrivere e descrivere.

Per qualcuno è un dono, per altri è una malattia. Per me è un modo di essere: vedo storie dappertutto e immagino come raccontarle.
Credo nelle connessioni e nelle interazioni, reali e virtuali.

Sono organizzato, ordinato e metodico. Il mio relatore all’università diceva che ho “il cervello a quadretti”, ma ho sempre pensato che con i quadretti si può fare anche questo.